Cinema Italia e Cinema Azzurro alla riscossa con due eventi targati Effe Cinematografica

Piccole sale alla riscossa grazie alla formula “cinema più evento”. Alla crisi del cinema si risponde con qualità e tanta inventiva e così le luci sul cinema Italia di Ancona si accenderanno venerdì 22 alle 21 per una serata di danza e di cinema. Sul grande schermo sarà proiettato Passione, l’ultimo film diretto dalla star italo-americana John Turturro, in uscita in tutte le migliori sale italiane, preceduta da una rappresentazione di una scuola di danza.

E visto che Turturro nel suo film racconta Napoli attraverso la sua cultura musicale, quale momento migliore per godersi una colorata tarantella? Presentato all’ultimo Festival di Venezia, Passione porta sullo schermo la Napoli delle mille facce e delle mille canzoni. L’attore e regista italo-americano rende omaggio all’Italia e alla canzone napoletana in una carrellata – lontana dagli stereotipi – di grandi interpreti come Mina, Avion Travel, Massimo Ranieri e tanti altri. Prima del buio in sala, la serata partirà con un assaggio dal vivo di ballo con una coreografia appositamente creata per il film da Patrizia Bianchi titolare della scuola di danza Salus et Gratia. la scuola più antica d’Italia.

La manifestazione è organizzata dalla Effe Cinematografica, dell’anconetana Giulietta Paolinelli, distributrice Fox, Moviemax, Mikado e Sacher. Una sfida la sua. Quella di non far morire i monosala, i piccoli cinema di città, organizzando eventi e mettendo in campo azioni mirate per differenziare l’offerta rispetto ai grandi multisala, e soprattutto “perché si arrivi a capire – spiega – che i monosala sono indispensabili per sostenere gli stessi multiplex, per far arrivare tutta la produzione cinematografica nelle città e nei paesi della nostra regione e per far sì che, l’arte più affascinante e fantasiosa dell’ingegno dell’uomo, possa arrivare a tutti e sia per tutti”.

Non finisce qui. Già perché giovedì 28 ottobre, sempre alle 21 ad Ancona ma stavolta al cinema Azzurro, la Effe Cinematografica proporrà un incontro dibattito sul binomio arte-follia. L’occasione è data dall’uscita di Séraphine, pellicola francese vincitrice di ben 7 César (gli Oscar d’Oltralpe), che narra la vicenda Séraphine de Senlis, esponente dell’arte naif francese, scoperta per caso, avviata al successo e in seguito rinchiusa in un istituto psichiatrico. Alla serata parteciperanno anche lo psichiatra Gilberto Gargiulo e Roberto Grelloni, presidente nazionale dell’Anpis, l’associazione che attraverso lo sport si occupa del recupero di persone affette da disagio psichico.

Informazioni su marcocatalani

giornalista
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...