Francese? No, Verdicchio!

Mettete l’alpinista della Novi assetato di spumante anziché di cioccolato e ottenete questo nuovo slogan. Soprattutto se si disseterà con le bollicine marchigiane. L’esperimento è stato fatto ieri sera al ristorante La Vecchia Osteria di Ancona dove l’Onav ha organizzato una “caccia al francese”.

Tre spumanti metodo classico marchigiani e uno champagne. Bottiglie coperte. Papille gustative all’opera per scoprire l’ospite d’Oltralpe. E, sorpresa, la maggior
parte dei commensali ha pensato allo champagne assaggiando il Michelangelo, millesimato metodo classico brut, ottenuto da Verdicchio dei Castelli di Jesi. Ma è stato davvero difficile indovinare il francese in mezzo anche al Pielugo e al Luigi Ghisleri, bollicine rispettivamente di Pievalta e Colonnara.

La seconda parte della serata è stata dedicata invece ai brut rosé. In questo caso bisognava scoprire il metodo charmat usato da Lanari per il suo Lanari Rosé. Che se non altro si è fatto riconoscere per il colore di un rosato intenso che assorbiva tutte le note del Montepulciano, uva che Lanari ben conosce per la sua ottima produzione di Rosso Conero. Gli altri? Imbarazzo della scelta tra il Garofoli Rosé, lo Stefano Antonucci Rosé, il Donna Giulia di Fattoria Le Terrazze e il Madreperla di Moncaro. E per pasteggiare con gusto, 18 portate a base di pesce preparate ad
arte dalle cucine della Vecchia Osteria.

Alla serata hanno preso parte produttori e enologi per spiegare al pubblico i loro prodotti: c’erano Luca Lanari con il socio Roberto Orciani, Giuseppe e Valentina Bonci, Beatrice Garofoli, Ettore Janni, enologo di Le Terrazze, Emiliano Bernardi, manager di Colonnara, Paolo Mazzoni, enologo di Moncaro e Davide Paolella, manager di Monteschiavo. A riprova che la consapevolezza di avere ottimi prodotti, c’è. E la voglia di promuoversi, anche.

Informazioni su marcocatalani

giornalista
Questa voce è stata pubblicata in eventi enogastronomici, vino. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Francese? No, Verdicchio!

  1. max roc ha detto:

    e noi patentati assaggiatori? dimenticati?

  2. marcocatalani ha detto:

    in un articolo non tutto viene inserito e qualcosa sfugge. il bello del blog è che con i commenti tutti possono contribuire a fare una notizia e così, se avete una lista di neo assaggiatori e/o commenti sulla serata, è bene accetta🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...