Un calice di Sardegna

Sardegna, isola di natura selvaggia e di vini forti come la sua gente. Non è stato facile scovare e visitare l’azienda agricola Lilliu. Poche indicazioni, scarse notizie
(spesso anche inattendibili) anche sul web. Eppure con il passaparola, partendo dalla Costa Verde (costa centro occidentale dell’isola a cavallo tra Oristano e il Medio Campidano) siamo arrivati a Ussaramanna, meno di 600 abitanti in pieno parco della Marmilla e un’interessante produzione di vini.

Lilliu produce vini rossi e dolci. La Malvasia di Ussaramanna è rinomata Doc. Lilliu produce sia Moscato che Malvasia che restano abbastanza secche al gusto. Il meglio è nei rossi. Tre tipologie: il Dicciosu, un Cannonau Doc in purezza,
e i Terra dei Nuraghi Igt Biazzu (blend di cannonau, cabernet sauvignon, merlot, syrah e bovale) e Prexiu (cannonau, bovale e syrah). Se vi capita, vanno bevuti nell’ordine inverso a come sono qui elencati. Il Prexiu (contentezza, in dialetto sardo) è morbido, profumato. Il Biazzu (sano, vigoroso) è più intenso, robusto come il suo nome. Il Dicciosu (fortunato) raggiunge l’apice per struttura e intensità.

Pietro Lilliu, il titolare dell’azienda, produce senza il passaggio in botti cercando così di mantenere il gusto del suo vino il più intatto possibile. La sua vigna guarda in fronte alla Giara di Gesturi. Un panorama mozzafiato tra filari di vite e olivi “arroccati” in un paesaggio che sembra lunare ma nel quale il rapporto tra l’uomo e la natura non si è ancora spezzato.

Informazioni su marcocatalani

giornalista
Questa voce è stata pubblicata in vino. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...